Comincia ufficialmente oggi, con una piccola anteprima già ieri, il Festival di teatro all’aperto Concentrico che per i prossimi cinque giorni farà respirare un’aria frizzante e diversa alla cittadina emiliana di Carpi in provincia di Modena. Dal 14 al 18 giugno, per cinque giorni, 15 compagnie teatrali di fama internazionale animeranno il festival che arriva alla sua terza edizione per complessivi 28 spettacoli di teatro “di strada”. Promosso dall’Associazione culturale Appenappena prende spunto dal francese Festival di Avignone: con un teatro “per tutti” Concentrico si è allargato in tre anni a un numero sempre più esteso di spettatori di tutte le età.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fra gli spettacoli più attesi di questa edizione il BUS THEATER, che presenta la performance “Bus’ Rooms Vita, morte e oracoli”: un viaggio fra le segrete stanze di questo strano mezzo alla scoperta degli spiriti che lo abitano. Il Bus Theater, del resto, è un autobus a due piani che si trasforma in un grande teatro viaggiante e raggiunge tutti i luoghi, i centri storici come le zone periferiche delle città o delle campagne. Nato da una produzione italo-tedesca, in continuità con la Compagnia delle gru, sarà possibile salire sull’autobus ogni ora dalle 18 alle 24 da Piazza dei Martiri. La performance è riservata a un numero di non più di 8 spettatori per “corsa”.

Col Circo El Grito e il loro spettacolo “20 decibel”, che si terrà sotto un tendone appositamente allestito in Piazzale Re Astolfo, si viene catapultati in un’esplosione di fantasia, di acrobazie aeree, colpi di pistola, danze e giocolerie. Lo spettacolo, che ha debuttato alla Biennale Internazionale del Circo di Bruxelles, nasce dall’incontro tra l’acrobata aerea uruguaiana Fabiana Ruiz Diaz e l’artista multidisciplinare italiano Giacomo Costantini. Si prevedono tre repliche il 14, 15 e 16 giugno alle 21.

Vi consiglio comunque di visitare il festival e per avere il programma completo andate qui. Non ne resterete delusi!